IncontroCucina, a tavola con il mondo

Il contest culinario aperto alle comunità straniere, uno
degli appuntamenti principali di Ottobre africano 2016.
Le tappe in cinque città italiane dal 23 settembre

Sansabile Ben Caltoum ha 27 anni, è nata in Marocco e oggi è romana. Chanelle Kengoun Sonfack è nata in Cameroun, di anni ne ha 24, e nel 2012 è arrivata a Torino. Abzeta Kouda Sore ha 38 anni, è nata in Burkina Faso e vive a Milano. Rattana Jaroenphoon è thailandese, ha 44 anni e vive a Bologna. Levent Kanata è scappato due anni e mezzo fa dal Kurdistan e si è stabilito a Napoli.

Cos’hanno in comune questi nomi e queste storie? Sono i concorrenti di IncontroCucina 2015, la competizione culinaria aperta a tutte le comunità straniere, ideata lo scorso anno da Ottobre africano e organizzata in collaborazione con Slow Food. Un’iniziativa che ha riscosso da subito tale successo di pubblico, da essere riconfermata come uno degli appuntamenti principali della XIV edizione del festival.

Lo scopo è quello di raccontare attraverso l’arte gastronomica le straordinarie storie di persone che hanno scelto di vivere nel nostro Paese e di dimostrare che l’incontro tra culture non solo è possibile, ma è anche fonte di ricchezza. Una vera e propria sfida ai fornelli, quindi, ma anche una festa per gli occhi e per il cuore, in cui tutti possano di sedersi alla stessa tavola.

E così, nei mesi di settembre e ottobre i ristoranti di cinque diverse città dello Stivale si preparano ad accogliere i sapori e i profumi provenienti da tutto il mondo. Il via il 23 settembre a Torino durante Terra Madre Salone del Gusto, poi Bologna il 26, Milano il 29, a Roma il 5 ottobre e a Napoli il 14 ottobre nell’ambito di “Intrecci: le Cucine del mediterraneo e non solo”. Nessuno escluso, nemmeno l’Italia, eletto a Paese ospite. In ciascuna tappa verrà infatti presentato un piatto della tradizione gastronomica regionale.

Davanti agli occhi attenti del pubblico e di una giuria appositamente selezionata, ciascuno chef amatoriale dovrà dare il meglio di sé, perché solo un concorrente di ciascuna serata si aggiudicherà il biglietto per la finalissima di Roma il 28 ottobre, in cui verrà decretato il vincitore 2016.

Ottobre Africano è organizzato da Le Réseau, Associazione culturale. Media partner Agenzia di Stampa Nazionale Dire.

Lascia un commento