imagine-per-i-convegni

Come ogni anno cercheremo di affrontare diverse tematiche legate alla diplomazia culturale, alla cooperazione, all’immigrazione e co-sviluppo, alle seconde generazione con conferenze, incontri, tavole rotonde…. Dalla diplomazia alla valorizzazione della risorsa immigrazione, dal ruolo della cultura alla partecipazione del “profit” ai percorsi di cooperazione; insieme ai nostri partner (Ministero degli Affari Esteri, BPER Banca, Gruppo degli ambasciatori africani a Roma, Francofonia, Istituto Francese Saint Louis di Roma, Accademia d’Egitto, IFAD, Banca Mondiale, Assafrica, ICE, Africa e Affari, FondazioniForAfrica Burkina, AICS,….) e con la partecipazione di esperti del settore, Università, ONG e associazioni di comunità straniere, e immigrati che lavorano già nel mondo delle cooperazione ci confronteremo/interrogheremo su questi argomenti:

 

  • Come evidenziare l’importanza della cultura nei rapporti tra paesi
  • Come favorire una cooperazione culturale tra l’Africa e l’Italia
  • In che modo valorizzare, attraverso la cultura, le nuove opportunità che possono offrire le due realtà (Africa e Italia).
  • Come individuare nuovi modelli di comunicazione che favoriscano una
    presentazione dei paesi più ampia ed aderente alla realtà e facilitino le
    relazioni a 360°.
  • Quali paradigma proporre per lo sviluppo industriale dell’Africa partendo dalla cultura industriale italiana.
  • In che modo valorizzare la risorsa diaspora per la divulgazione non solo della cultura ma anche del know how tra l’Italia e l’Africa
  • Come avvicinare la diplomazia alle nuove generazioni attraverso la condivisione delle proprie esperienze e le sfide che il mondo delle relazioni internazionali presentano nel contesto attuale.

Tematiche

I convegni dell’Ottobre Africano 2016 affronteranno le tematiche seguenti:

 

1- la cultura industriale italiana per lo sviluppo del continente africano

Aspettando l’ItaliAfrica Business Week

L’industria è fondamentale per lo sviluppo in quanto crea posti di lavoro, diretti e indiretti (attraverso l’indotto), fa crescere i redditi, aumenta la produzione; dà l’opportunità di ottimizzare le risorse limitando gli sprechi, promuove il progresso tecnologico, crea opportunità economiche per le donne, e per i giovani; porta ad elevare il livello culturale delle popolazioni e quindi maggiore istruzione/know how e produce dei ricavi che consentono ai governi di ridurre la povertà. Di conseguenza porta ad una riduzione del fenomeno migratorio. Un maggiore sviluppo industriale dell’Africa può favorire le soluzioni a diversi problemi che affronta oggi il continente. L’Italia è un paese che non solo ha una storia legata alla piccola e media impresa e alle cooperative ma ha anche sviluppato una forte cultura industriale. Cultura industriale che potrebbe essere utile allo sviluppo del continente africano. Quindi nel convegno affronteremo come la cultura industriale italiana può accelerare lo sviluppo industriale in Africa.

Data: Giovedì 20 Ottobre 2016 – Location: Università LUMSA

 

2- Le nuove sfide della diplomazia culturale


Alla luce della nuova visione della cooperazione italiana e il manifestato interesse verso i paesi del continente africano, abbiamo inserito nella nostra programmazione un convegno che avrà come tematica: “La diplomazia Culturale per creare Sviluppo”.

Il convegno sarà strutturato in due momenti, uno dedicato alla discussione sulla diplomazia culturale e l’altro ai workshop tenuti da giovani funzionari del corpo diplomatico delle ambasciate africane accreditate presso il Quirinale ed esperti del settore.

Data: Mercoledì 26 Ottobre 2016 Location: Accademia d’Egitto